Anche supplenza su sostegno senza titolo salva dalla partenza, purchè sia fino al 30 giugno

Sabrina – Gentili amici di Orizzonte Scuola, sono una precaria storica da Gae in A345. Sono rimasta fuori da incarico annuale del Provveditorato, dalla fase 0, dalla fase A e anche dalla fase B. sono la prima delle escluse perciò sto ricevendo proposte di supplenze dai vari istituti. NON posseggo nessuna specializzazione sul sostegno ma con una certa regolarità negli anni scorsi ho lavorato su questo tipo di cattedra (grad.esaurita).

Nella mia provincia ci sono ancora 48 cattedre di sostegno alla sec. di primo grado da assegnare. Nell’ipotesi che possa ricevere una proposta di assunzione a t.i. da fase C devo farmi “trovare” sulla materia A345, seppure con uno spezzone ma al 30 giugno, o anche 18 ore annuali sul sostegno andranno bene, pur senza la specializzazione.

Come faccio a sapere se l’eventuale cattedra di sostegno che mi potrebbe essere proposta NON è tra quelle riservate al ruolo della fase B e quindi ritrovarmi “cacciata fuori” dall’avente diritto? Spero di essere stata chiara. Ho trovato alcune spiegazioni a riguardo su tali dubbi ma non mi è sembrato di trovare il caso in cui si lavori sul sostegno da graduatoria comune di istituto SENZA la

specializzazione solo perché grad. esaurita. Vi ringrazio, siete un faro sicuro nella notte buia.

risposta – gent.ma Sabrina, al Miur non interessa (o meglio alla legge) che la supplenza sia da Gae o da GI. L’importante è che si tratti di una supplenza con termine almeno al 30 giugno, per essere valida ai fini della possibilità di poter mantenere la supplenza e assumere solo il ruolo giuridico della fase C. Dunque escluse, a tal fine, le supplenze brevi.

Semmai il problema potrebbe venire a crearsi ai fini dell’anno di supplenza come utile per l’anno di prova, dato che stai svolgendo l’incarico su sostegno senza titolo (ma l’anno di prova, per tale motivo, può benissimo essere rimandato). Anno di prova per i neo assunti in fase B: in quali casi è possibile svolgere la prova nella propria provincia?

Per quanto riguarda le cattedre della fase B, i posti saranno assegnati ai nominati in ruolo tra il 12 e il 14 settembre (il 15 settembre si chiude la fase B). Difficilmente quindi i Dirigenti Scolastici chiameranno fino all’avente diritto, che arriverà praticamente il 15 settembre. Prima attenderanno i ruoli e poi gestiranno le supplenze.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads