Mobilità 2016/17 per docente soprannumerario: avverrà secondo le vecchie regole o sugli ambiti territoriali?

Graziella – Buonasera, sono una docente di scuola primaria,classe comune, immessa in ruolo nell’anno scolastico 2004/2005. Il 20 Marzo 2015 ho fatto domanda di trasferimento esprimendo un’unica sede (all’epoca della mia richiesta non si parlava degli ambiti territoriali previsti dalla riforma della Buona Scuola). A maggio scopro di aver ottenuto il trasferimento.

A luglio ricevo la comunicazione del dirigente che nel frattempo si è verificata una contrazione dell’organico e risulto perdente posto; la dirigente a quel
punto mi propone di rimanere a disposizione nella stessa scuola o di fare domanda di utilizzazione, io accetto la prima proposta. Gentile redazione, vorrei sapere se io ho la titolarità nella nuova scuola ma soprattutto se in futuro, se ci fosse una contrazione ulteriore e se dovesse permanere la condizione di soprannumerarietà, io entrerò nei movimenti dell’ambito territoriale o del vecchio ordinamento. Inoltre chiedo se è lecito fare un ricorso all’U.S.P. sulla base del fatto che ho ottenuto un trasferimento su cattedra che in realtà non esiste. Grazie

Giovanna Onnis – Gentile Graziella,

ritengo non sia lecito fare ricorso, in quanto il tuo trasferimento, come tutti i trasferimenti, è stato disposto dall’USP in base alle cattedre disponibili in Organico di Diritto, mentre la tua soprannumerarietà si è verificata in Organico di Fatto in seguito a contrazione oraria dovuta presumibilmente alla riduzione del numero di classi. Il tuo trasferimento è stato fatto, quindi, regolarmente su una cattedra esistente in OD.Essendo diventata perdente posto in OF, per quest’anno 2015/16 mantieni la titolarità nella scuola in cui sei stata trasferita e se la situazione non cambierà verrai dichiarata soprannumeraria per il 2016/17 e dovrai presentare domanda di trasferimento. Per quanto riguarda gli effetti di questo movimento, con le nuove disposizioni previste con la Legge 107 , al comma 73 viene stabilito che ”Il personale docente in esubero o soprannumerario nell’anno scolastico 2016/2017 e’ assegnato agli ambiti territoriali”, quindi diventando soprannumeraria il tuo successivo movimento non seguirà le vecchie regole , ma avverrà sugli ambiti territoriali

Posted on by nella categoria Mobilità, Riforme
Versione stampabile
ads ads