Il docente neoimmesso può chiedere utilizzazione per modificare la sede provvisoria?

Barbara – Salve sono una docente di Inglese A346, immessa in ruolo in Fase A in questo anno scolastico, vista la condizione del mio incarico, lontano da casa, vorrei sapere se posso fare domanda di utilizzazione in un’altra scuola della mia città, quale sia la prassi da seguire e se l’utilizzo e possa valere da questo a.s.   Grazie

Giovanna Onnis – Gentile Barbara,

l’utilizzazione è mobilità annuale ed è richiesta dai docenti in ruolo per il successivo anno scolastico se in possesso dei requisiti necessari così come stabilito nell’art.2 del CCNI sulle Utilizzazioni e AP.
Per il 2015/16 le domande di utilizzazione potevano essere fatte (dal 15 al 30 giugno per scuola dell’Infanzia e Primaria e dal 1° al 15 luglio per la scuola Secondaria di I e II grado) dai docenti già in ruolo nel 2014/15, ma non è questo il tuo caso in quanto la tua immissione in ruolo decorre dall’a.s. 2015/16.
Quindi non puoi chiedere ora utilizzazione per il corrente anno scolastico 2015/16.
Ora sei su sede provvisoria e dovrai chiedere, con la domanda di mobilità 2016/17, l’assegnazione della sede definitiva che, in base al comma 73 della legge 107, ti verrà attribuita secondo le vecchie regole con una scuola di titolarità e non su un ambito territoriale. Se l’attribuzione ti verrà fatta d’ufficio e le regole rimarranno invariate potrai chiedere utilizzazione per il 2016/17 in quanto rientrerai nella categoria prevista nella lettera e1) dell’art.2 comma 1 del CCNI: “docenti assunti a tempo indeterminato dal 1° settembre dell’anno scolastico precedente trasferiti d’ufficio”.
Ritengo doveroso specificare, però, che tutto ciò dovrà essere confermato nel CCNI sulla mobilità annuale 2016/17 non ancora predisposto e che la mia risposta si basa sulla normativa attuale e ipotizzando che rimanga invariata

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads