Supplenze: la normativa per l’assegnazione non è cambiata

Fabrizio – buonasera spett. redazione… qui il caos nel mondo della scuola è sempre maggiore… ho provato a sfogliare le vostre notizie, ma non ho trovato chiara risposta ad un quesito:

adesso ci sono le restituzioni dagli USP alle scuole di spezzoni e cattedre non assegnati alle GAE, alle convocazioni.

questi spezzoni, vengono assegnati ai docenti di I, II e III fascia istituto? o a docenti durante la fase C? in caso di contratto questo è al 30/6 come al solito? grazie e buona serata

Lalla – gent.mo Fabrizio, in realtà nulla è mutato nell’assegnazione delle supplenze, per cui il caos non è giustificato. Non a caso la circolare sulle supplenze emanata dal Miur il 10 agosto ricalca esattamente quella dell’anno precedente, e il regolamento delle supplenze rimane immutato.

Le cattedre e gli spezzoni residui saranno assegnati dai Dirigenti Scolastici scorrendo le graduatorie di istituto. Rimane immutato anche l’iter per il conferimento degli spezzoni pari o inferiori a 6 ore, che prima devono essere offerti ai docenti a tempo indeterminato e determinato in servizio presso l’istituzione scolastica in cui si verifica la disponibilità, e solo in fase residua conferiti da GI.

Supplenze 2015/16: guide, consulenza, normativa. Posticipo presa di servizio, spezzoni, incarico nelle paritarie

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads