Scrutini di settembre: il docente in servizio in altra scuola per AP è obbligato a partecipare?

Elisa – Salve, scrivo in merito alla questione degli scrutini in settembre e all’articolo che spiega chi può decidere di non partecipare ai suddetti scrutini. Io sono titolare in una scuola della prov di Rimini ma ho ottenuto assegnazione provvisoria in una scuola della prov di Macerata. La dirigenza della scuola di Rimini afferma che io sono obbligata a presenziare agli scrutini pur essendo in servizio dal 1 settembre
nell’altro Istituto. Volevo delucidazioni in merito, per sapere se la nota MIUR 7783/2008 dell O.M 92/2007 riguarda anche chi è in assegnazione provvisoria. Ringrazio anticipatamente

Giovanna Onnis – Gentile Elisa,

sicuramente Il Dirigente Scolastico della scuola di Rimini sbaglia in quanto non sei obbligata a partecipare agli scrutini di settembre perché sei in servizio dal 1° settembre in un’altra scuola per AP interprovinciale nella provincia di Macerata. E’ vero che l’O.M. 92/2007 da te citato stabilisce che “la competenza alla verifica degli esiti nonché alla integrazione dello scrutinio finale appartiene al consiglio di classe nella medesima composizione di quello che ha proceduto alle operazioni di scrutinio finale” e nell’art. 8 comma 6 prevede, inoltre, l’ipotesi in cui alcuni componenti del consiglio di classe siano stati trasferiti ad altra sede scolastica o collocati in altra posizione ovvero posti in quiescenza. In tal caso essi possono essere richiamati e compete loro il rimborso spese.
Ma nella nota MIUR 7783/2008 si chiarisce bene che “Nel caso in cui, però, tali componenti non possano o, comunque, non intendano accettare tale incarico, acquisita agli atti della scuola la loro espressa volontà, si dà luogo alla nomina di altro docente della stessa disciplina, secondo la normativa vigente.”
Quindi la conclusione ovvia, espressamente indicata nella nota ministeriale, che il Dirigente scolastico di Rimini presumibilmente non ha letto è che “ in prima istanza, va garantita la medesima composizione del consiglio di classe che ha proceduto alle operazioni di scrutinio finale. Solo quando si verifica, per motivi legittimi e documentati, l’assenza di un docente, si procede alla sostituzione come avviene negli scrutini ordinari.”

Sull’argomento ti invito a leggere la dettagliata guida predisposta da Paolo Pizzo http://www.orizzontescuola.it/guide/recupero-debiti-scuola-secondaria-ii-grado-i-casi-previsti-dalla-normativa

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads