Mobilità 2016/17: gli ambiti territoriali coinvolgeranno anche gli insegnanti titolari sul sostegno?

Silvia – Sono un’insegnante di sostegno della scuola primaria entrata in ruolo l’ 1 settembre 2011. (A.S. 2011/2012). Quest’ anno scolastico (2015/ 2016) terminerò il vincolo quinquennale nel sostegno ed il prossimo anno vorrei presentare domanda di mobilità provinciale sempre, però,nel sostegno per la scuola primaria. Il quesito è: rientrerò anch’io nel “girone” della mobilità degli ambiti territoriali oppure per chi cerca posto per il sostegno in un’ altra istituzione scolastica è ancora possibile per il prossimo anno scolastico presentare domanda per sedi scolastiche? Attendo con ansia una vostra gradita risposta. Grazie e cordiali saluti.

Giovanna Onnis – Gentile Silvia,

la domanda di mobilità che presenterai per il 2016/17 è una normalissima domanda di trasferimento e come tale dovrà seguire le nuove regole stabilite con la Legge 107. Il fatto che si tratti di mobilità sul sostegno non determina disposizioni differenti rispetto a quelle che interessano i docenti titolari su posto comune. Il comma 73 della Legge 107 è valido per tutti i docenti che chiedono trasferimento senza distinzioni tra materia o sostegno. Quindi, mi dispiace , ma la disposizione prevista nel citato comma, “Dall’anno scolastico 2016/2017 la mobilità territoriale e professionale del personale docente opera tra gli ambiti territoriali”, ti coinvolgerà direttamente anche se sei titolare sul sostegno e chiedi trasferimento sempre sul sostegno, trasferimento che dovrai chiedere negli ambiti territoriali e non in specifiche scuole

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads