Docente di sostegno e titolarità: quali vincoli deve rispettare?

Carmela – Salve, sono un’insegnante di sostegno nella scuola primaria al secondo anno di ruolo, avendo presentato nel precedente anno domanda per assegnazione sede di titolarità ottenuta con precedenza dovuta a 104 su terzi, vorrei sapere come dovrei comportarmi… essendo la mia sede di titolarità non dovrei presentare nuova domanda, vero? quanto tempo sono tenuta a restare (5 anni) ? Perdonate ma non sono molto informata… Grazie mille, attendo con ansia un vs riscontro. Saluti

Giovanna Onnis – Gentile Carmela,

la sede definitiva che ti è stata assegnata in seguito alla tua domanda di trasferimento è la tua sede di titolarità dove rimarrai a meno che tu non voglia trasferirti ulteriormente. Quindi tale sede non cambierà se tu non vorrai e potrebbe cambiare solo in caso di contrazione nell’organico della scuola con conseguente soprannumerarietà e allora saresti costretta a chiedere trasferimento. Se la scuola di titolarità è di tuo gradimento, nei successivi anni scolastici non dovrai presentare nessuna domanda per la conferma. Non hai vincoli di permanenza sulla scuola, ma il vincolo quinquennale è sul sostegno, quindi per passare a posto comune devi aver maturato 5 anni sul sostegno. Ti ricordo che nel calcolo del quinquennio si considera anche l’anno in corso al momento di presentazione della domanda di mobilità

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads