Discipline atipiche e organico di diritto. Chiarimenti

Antonio – La circolare di cui all’oggetto stabilisce i quadri orari per i corsi serali ,la tabella 5 pag. 34 B3-INDIRIZZO ” SERVIZI PER L’ENOGASTRONOMIA E L’OSPITALITA’ ALBERGHIERA ” ATTIVITA’ E INSEGNAMENTI
OBBLIGATORI…………..
CL. CONCORSO SCIENZE INTEGRATE ( FISICA/CHIMICA) 38/A-12/A-13 A

Emerge che queste ore possono essere affidate a docenti in possesso di abilitazione in una delle 3 classi di concorso. Nell’organico di diritto accanto alla disciplina è indicata la sola classe di concorso 13/A. Allo scrivente in possesso della 38/A possono essere assegnate queste ore ? Esiste vincolo di come sono indicate nell’organico di diritto cioè (13 A)? Cordiali Saluti

Giovanna Onnis – Gentile Antonio,

l’atipicità di alcune discipline prevista dalla riforma Gelmini determina la possibilità di insegnare quella disciplina a docenti abilitati in classi di concorso diverse in base a come queste ore vengano inserite in organico di diritto. Se le ore della disciplina che ti interessa (Scienze integrate) sono attribuite in OD alla cdc A013, possono essere nominati solo docenti che appartengono alla classe di concorso indicata, quindi A013 e non A038 oppure A012. L’attribuzione, in OD, delle ore di una disciplina atipica ad una specifica cdc piuttosto che ad un’altra è compito della singola istituzione scolastica in sintonia con le disposizioni ministeriali stabilite nella nota 3119/14. Per questa attribuzione è di primaria importanza l’obbligo di assegnare queste ore al personale titolare presso quella istituzione scolastica con l’obiettivo di salvaguardarne la titolarità ed evitando conseguentemente esuberi.
Nella nota citata viene indicata anche la procedura da adottare in presenza di più titolari per le varie classi di concorso nel caso degli insegnamenti “atipici” (graduatorie interne incrociate) al fine di evitare il determinarsi di situazioni poco chiare che potrebbero causare contenziosi. In assenza di esigenze di tutela della titolarità, l’assegnazione delle ore della disciplina atipica in organico di diritto, deve privilegiare la classe di concorso che risulta in esubero provinciale. In assenza di esuberi per ciascuna delle classi di concorso coinvolte, l’assegnazione deve avvenire in coerenza con il POF della scuola sulla base del parere del Collegio docenti ed assicurando una adeguata assegnazione dei posti alle classi di concorso al fine di venire incontro alle aspettative dei docenti inclusi nelle graduatorie ad esaurimento evitando di assegnare tutte le ore ad una classe di concorso a discapito delle altre.

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads