Mobilità professionale: voglio ritornare a insegnare ciò che mi piace di più

Giuseppe – Gentile Lalla, so che probabilmente è un po’ presto ma mi preme cercare di capire data la legislazione attutale quale potrebbe essere lo scenario del 2016.

Spiego la mia situazione: ho insegnato tedesco per circa 10 anni da GaE, poi, per riuscire ad avere più stabilità e considerato che il concorso 2012 non è stato fatto per tedesco, ho fatto quello per inglese (materia per cui ho regolare abilitazione conseguita anch’essa con SSIS) in Lombardia e sono riuscito ad esser tra i vincitori (ho avuto nomina giuridica 2013, economica 2014).

Ora però vorrei cercare di tornare a insegnare tedesco e mi chiedo come potrebbe funzionare la mobilità professionale per il 2016/2017 (non mi voglio spostare di provincia ma cambiare classe di concorso). Mi pare di aver capito che la domanda della mobilità non prevedrà più la richiesta di scuole specifiche, ma come funziona con le classi di concorso?

Avendo la titolarità di inglese potrò chiedere assegnazione ad un ambito territoriale per tedesco (e se non c’è disponibilità restare in scuola di titolarità) o in automatico entro nell’albo per tutto?

risposta – la mobilità professionale continuerà a funzionare in maniera tradizionale, cioè tu richiedi il passaggio da inglese a tedesco. L’unica differenza è che non potrai scegliere sedi della provincia, ma ambiti territoriali. Bisogna precisare che non sappiamo ancora come sarà esattamente la domanda, perchè la legge 107/2015 assegna agli USR fino al 30 giugno per la costituzione degli ambiti, mentre come sai la domanda di mobilità è sicuramente precedente.

In ogni caso la tua richiesta sarà eslusivamente per tedesco, se non sarai accontentato rimarrai nella scuola in cui insegni, su posto di inglese.

Giuseppe – Altra cosa: una cattedra che si libera per assegnazione provvisoria come verrà assegnata (c’è una cattedra dove la titolare continua a chiedere AP in part-time su altra scuola)?

risposta – a supplenza, come sempre. la cattedra non è comunque libera, ma occupata da un titolare.

Giuseppe – Nella mia provincia ci sono alcuni spezzoni consistenti che vengono assegnati ogni anno: è possibile che vengano assegnati al famoso “organico di potenziamento” ad una persona che nella graduatoria era ben più in basso di me? (io sono stato cancellato perché entrato in ruolo da concorso ma nella GaE su tedesco ero secondo e ora mi sentirei preso in giro ad avere altri sotto che insegnano la materia che io preferisco mentre io sono vincolato su inglese) Grazie mille per i tanti preziosi consigli e indicazioni. Buon lavoro.

risposta – i posti assegnati alla fase di potenziamento devono ancora essere "creati" dalle scuole, che li comunicheranno entro il 5 ottobre. Fase C: i posti devono ancora essere “creati”. Nessun pericolo per le supplenze assegnate

E’ comunque normale che adesso potrà essere assunto in ruolo su tedesco un collega con minore punteggio, d’altronde la tua scelta di svolgere il concorso per inglese ti ha permesso di accelerare l’immissione in ruolo, magari a discapito di qualche collega di GaE che attendeva da anni 🙂

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads