Supplenze per assenza del titolare: distribuire le ore agli interni o scorrere le GI?

Scuola – Buongiorno, devo conferire una supplenza sulla cattedra di una docente momentaneamente assente per congedo straordinario. E’ possibile attribuire  3 delle 18 ore ad una docente già in servizio nella scuola in possesso della specifica abilitazione e con nomina del CSA su spezzone di 12 ore? Specifico che la docente non risulta inserita nella graduatoria di istituto. Grazie.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

non è possibile.

Al docente interno assunto a tempo determinato, a completamento delle ore, o a tempo indeterminato fino a 24 ore (scuola di I o II grado), possono essere assegnate solo gli “spezzoni” in quanto tali e non quelli che potrebbero scaturire dalla frantumazione di posti o cattedre (Nota MPI prot. n. AOODGPER 18329 del 25/09/2007).

Come più volte detto nel servizio di consulenza, non bisogna  confondere le supplenze temporanee da attribuire scorrendo la relativa graduatoria d’istituto con gli spezzoni pari o inferiori alle 6 ore che possono essere attribuite al docente interno. Solo queste ultime sono posti liberi tutto l’anno.

Al momento la normativa non è cambiata e rimane valido il monito del MIUR contenuto nella nota 9838/2010 in cui chiarisce che l’istituto delle ore eccedenti, considerato l’ammontare limitato delle risorse disponibili, annualmente definito e di celere esaurimento, ha natura emergenziale ed ha come finalità lo specifico obiettivo di consentire la sostituzione immediata e limitata nel tempo del docente assente, in attesa della nomina del supplente temporaneo avente diritto.

Trattandosi quindi di supplenza temporanea non è possibile frantumare la cattedra per assegnate le ore ai supplenti o titolari interni, pertanto va assegnata scorrendo le GI a partire dalla prima fascia.

 

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads