Quando avremo maggiori informazioni sulla mobilità 2016/17 e sugli ambiti territoriali?

Buongiorno, volevo chiedere quando approssimativamente si saprà qualcosa rispetto ai nuovi criteri della mobilità 2016/17 e quando si saprà quali saranno gli ambiti territoriali e quali paesi comprenderanno. Cordiali Saluti

Giovanna Onnis – Gentile professore,

per ora le uniche certezze sono quelle stabilite nella legge 107 che non chiarisce, però, le modalità e i criteri che dovranno essere seguiti per la mobilità 2016/17 e che saranno sicuramente esplicitati nel dettaglio nel CCNI 2016/17 non ancora predisposto. Le informazioni che si hanno a disposizione sono quelle indicate nel comma 73 per la mobilità e nei commi 66-67 e 68 per gli ambiti territoriali.
Nel comma 73 si chiarisce che “Dall’anno scolastico 2016/2017 la mobilità territoriale e professionale del personale docente opera tra gli ambiti territoriali”. Nel citato comma viene effettuata, inoltre, una distinzione tra i docenti neo-immessi nel corrente anno scolastico 2015/16, a seconda della fase in cui sono rientrati (0 – A – B oppure C), docenti che dovranno chiedere sede definitiva per il 2016/17 mediante domanda di trasferimento. Per loro si stabilisce quanto segue “Al personale docente assunto nell’anno scolastico 2015/2016 mediante le procedure di cui all’articolo 399 del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, continuano ad applicarsi le disposizioni del medesimo decreto legislativo in merito all’attribuzione della sede durante l’anno di prova e alla successiva destinazione alla sede definitiva. Il personale docente assunto ai sensi del comma 98, lettere b) e c), e’ assegnato agli ambiti territoriali a decorrere dall’anno scolastico 2016/2017”. Niente viene però chiarito circa le modalità e la tempistica per la presentazione della domanda.
Dall’a.s. 2016/17 gli ambiti territoriali diventeranno, quindi, i principali protagonisti della mobilità e sulla loro articolazione e definizione la legge 107 nel comma 66 stabilisce che “A decorrere dall’anno scolastico 2016/2017 i ruoli del personale docente sono regionali, articolati in ambiti territoriali, suddivisi in sezioni separate per gradi di istruzione, classi di concorso e tipologie di posto. Entro il 30 giugno 2016 gli uffici scolastici regionali, su indicazione del Ministero dell’istruzione, dell’università’ e della ricerca, sentiti le regioni e gli enti locali, definiscono l’ampiezza degli ambiti territoriali, inferiore alla provincia o alla città metropolitana, considerando:
a) la popolazione scolastica;
b) la prossimità delle istituzioni scolastiche;
c) le caratteristiche del territorio, tenendo anche conto delle specificità delle aree interne, montane e delle piccole isole, della presenza di scuole nelle carceri, nonché di ulteriori situazioni o esperienze territoriali già in atto
Quindi gli ambiti territoriali dovrebbero essere noti entro il mese di giugno 2016 , con la speranza che possano essere resi noti prima di tale periodo per dare la giusta possibilità ai docenti di presentare domanda di mobilità sugli ambiti con reale cognizione della loro ubicazione ed estensione geografica nell’ambito della provincia interessata.
Sull’argomento OS ha pubblicato un articolo che potrebbe interessarti http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-domanda-trasferimento-nel-201617-cosa-cambier-buona-scuola

Posted on by nella categoria Mobilità, Riforme
Versione stampabile
ads ads