Supplenza fino ad avente diritto: sarò sostituito da un neoimmesso in ruolo fase C?

Prof. Ing. Luigi – Ho ricevuto una nomina, da una scuola, per una supplenza temporanea "fino avente diritto"; in realtà il docente titolare è in malattia.

La segreteria afferma che la supplenza è "fino avente diritto" poiché, qualora il periodo di malattia del docente titolare dovesse prolungarsi, al completamento della "Fase C" del piano assunzioni, il mio posto spetterebbe al docente della "Fase C". È davvero così?

Grazie in anticipo per la consulenza. Cordialmente

risposta – la segreteria avrebbe ragione nell’unico caso in cui il posto che occupi derivi da supplenza per esonero o semiesonero del collaboratore del Dirigente Scolastico.

Supplenze: sul posto del collaboratore del Preside la nomina è fino all’avente diritto, da tutte le fasce

In tutti gli altri casi, ti è stata raccontata una frottola.

Il Miur infatti con la nota del 10 settembre 2015 ha spiegato alle segreterie scolastiche quali sono i casi (pochi) in cui attribuire le nomine fino ad avente diritto. No da I e II fascia, a meno che quest’ultima non sia oggetto di dimensionamento, sicuramente sì da III fascia delle graduatorie di istituto. E sì se la nomina riguarda l’esonero o il semiesonero del Dirigente Scolastico

Ti invitiamo a leggere con attenzione

Supplenze da graduatorie di istituto, i casi in cui la nomina è fino ad avente diritto

Fase C: i posti devono ancora essere “creati”. Nessun pericolo per le supplenze assegnate

 

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads