Spezzoni pari o inferiori le 6 ore: quando il criterio di assegnazione è la graduatoria interna di istituto

A.S. – La scuola per cui lavoro deve attribuire n. 3 ore aggiuntive di lingua inglese a docenti interni a tempo indeterminato. E’ stata fatta una circolare in cui si invitavano i docenti abilitati a presentare domanda per l’attribuzione delle ore aggiuntive, in cui si diceva che sarebbero state attribuite secondo la graduatoria di istituto. Sono giunte due domande, una della docente che insegna  lingua inglese (A345) con punteggio 101 e l’altra da una docente di sostegno con abilitazione all’insegnamento della lingua inglese con punti 128 per la classe di concorso ADOO. E’ possibile assegnare le ore aggiuntive alla docente di inglese anche se ha meno punteggio nelle graduatorie di istituto per individuazione di sopranumerari? O spettano alla docente di sostegno con punteggio più alto ed abilitata, ma con nessuna esperienza di insegnamento della lingua?

Paolo Pizzo – Gentilissima,

si premette che la norma non fa riferimento esclusivo alla classe di concorso per cui il docente è titolare nella scuola, ma il diritto del docente ad accettare le ore si esercita per tutte le classi di concorso per le quali lo stesso è fornito di specifica abilitazione.

Pertanto tutte e due i docenti di cui al quesito hanno diritto ad accettare le ore.

I criteri  però non sono stabiliti dalla norma, per cui ogni scuola può in questo decidere autonomamente.

Se il criterio utilizzato è quello della graduatoria interna di istituto vale ovviamente il punteggio più alto. In questo caso quello della docente di sostegno abilitata per l’inglese.

In questo caso infatti,va stilata una graduatoria unica che include tutti i docenti abilitati in inglese.

Posted on by nella categoria Supplenze, Didattica
Versione stampabile
ads ads