Lasciare supplenza fino ad avente diritto scuola statale per incarico nella paritaria

Chiara – Sono un’insegnante di scuola primaria laureata da un anno. Sto completando in questi giorni, con la scelta delle sedi, l’inserimento nelle graduatorie di istituto in seconda fascia e, a causa dei numerosi contatti ricevuti in questi giorni per coprire
posti vacanti con supplenza fino ad avente diritto (nonostante io sia ancora fuori graduatori) ho alcune domande a cui non riesco a trovare risposta.

Al momento ho un contratto fino ad avente diritto di 6h settimanali su posto di sostegno, pur non avendo io l’abilitazione aggiuntiva; sono infatti stata chiamata da posto comune per mancanza di insegnanti. Se non erro, però, nel momento in cui io riceva una proposta lavorativa più vantaggiosa, sono libera di lasciare il posto che ho in qualunque momento senza incorrere a nessun problema.

Il mio dubbio però si pone nel seguente caso. Sono stata contattata da una scuola paritaria per coprire una maternità per 1 mese di 24h settimanali. Tale maternità è a rischio e quindi c’è un’alta probabilità che la supplenza si estenda fino alla fine dell’A.S.
Ovviamente, se ne avessi già la certezza, avrei già accettato la proposta. Tuttavia, mancandomi questa certezza, resta per me un rischio accettare questo mese di supplenza. Ma soprattutto le mie domande sono:

– essendo assunta per 6h settimanali fino ad avente diritto ed essendo chiamata da fuori graduatoria, cosa succederebbe se io rifiutassi il mio posto attuale per accettare la supplenza nella scuola paritaria

risposta – nulla, non esiste sanzione per l’abbandono di una supplenza fino all’avente diritto che abbia ripercussioni sulle nuove graduatorie costitutite per l’a.s. 2015/16

Chiara – Una volta terminata la supplenza nella scuola paritaria potrei ancora insegnare nella scuola statale o andrei in corso a sanzioni per il presente A.S.?

risposta – sarai ancora contattabile per le supplenze

Chiara – Nel caso in cui tra un mese la supplenza nella scuola paritaria terminasse e io, ormai entrata in coda alla seconda fascia delle G.I., fossi stata precedentemente contattata da alcune scuole statali e avessi rifiutato la supplenza, avrei comunque possibilità di essere nuovamente contattata o verrei cancellata dalla graduatoria? Vi ringrazio per la disponibilità

risposta – quando sarai contattata dalle nuove graduatorie 2015/16, e rifiuti, la sanzione scatta al secondo rifiuto (senza giustificato motivo, e l’incarico nella paritaria non lo è). La sanzione consiste nell’essere collocata in coda, esclusivamente per l’a.s. 2015/16, nella graduatoria di istituto della scuola che ti ha contattata.

Ti invitiamo a leggere

Supplenze da graduatorie ad esaurimento e di istituto: rinuncia, assenza, abbandono servizio. Le sanzioni

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads