Aspettativa per”altro lavoro” per chi lavora nella scuola paritaria

Sara  – Buonasera, l’altro lavoro per cui è possibile richiedere l’aspettativa, può essere un contratto a tempo indeterminato già in essere  con una scuola paritaria? Un docente che venga chiamato nella fase C può, contestualmente alla presa di servizio nella sede del ruolo, richiedere l’aspettativa fino al 30 giugno motivando tale richiesta con un contratto già in essere con una scuola paritaria?

Paolo Pizzo – Gentilissima Sara,

l’attuale norma ha modificato in parte l’art. 18/3 rispetto al precedente CCNL (2003), omettendo le parole “nell’ambito di altro comparto della P.A.”.

Pertanto, la nuova norma offre al dipendente la possibilità di stipulare un altro contratto di lavoro presso altra amministrazione pubblica o ente pubblico o presso soggetti privati.

Per quanto riguarda l’ “altra amministrazione pubblica o ente pubblico” si precisa che questi devono essere al di fuori dal comparto Scuola.

Per quanto riguarda invece l’ “altro lavoro” presso soggetti privati, non vi è nessun particolare vincolo.

Pertanto, l’aspettativa può essere utilizzata anche per insegnare nelle scuole non statali.

 

 

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo, Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads