Congedo parentale e sospensione per donazione del sangue

Pamela – Buongiorno. Una domanda. Se vado a donare il sangue in un giorno in cui sono in congedo parentale, quella giornata può essere contata come assenza per donazione dunque retribuita al 100 o resta di congedo al 30? In segreteria mi hanno detto che solo la malattia può interrompere il congedo. Sono insegnante di scuola primaria a tempo indeterminato. Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Pamela,

la risposta è a mio avviso negativa.

Questo perché la donazione del sangue non rientra nella casistica di causa di forza maggiore, estranea alla volontà del datore di lavoro.

A mio avviso, infatti, il congedo parentale può essere sospeso solo per cause di forza maggiore come la malattia oppure pensiamo a l’obbligo che ha il lavoratore chiamato per testimonianza.

La donazione del sangue non ha invece un carattere di forza maggiore per cui il datore di lavoro non è obbligato a sospendere il congedo al dipendente.

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads