Docente titolare su una COE: la legge 107 può facilitare la trasformazione della cattedra in COI?

Sono un insegnante di musica nella secondaria di Primo grado, ho 37 anni di servizio prestati sempre nello stesso Istituto. Negli ultimi 3 anni però, per mancanza di alunni sono costretto a fare 4 ore di completamento in un altro Istituto. Vorrei sapere, tenendo presente la riforma della Scuola di Renzi, come posso fare per effettuare le ore di completamento nello stesso Istituto? Grazie

Giovanna Onnis – Gentile professore,

con la legge 107 si parla di organico dell’autonomia (commi 64 e 65) che comprende sia l’organico di diritto che l’organico di potenziamento, ma non è ancora chiaro come si realizzerà la mobilità e l’assegnazione ai docenti delle disponibilità presenti nell’organico della scuola. Su questi aspetti si attendono doverosi chiarimenti da parte del MIUR. http://www.orizzontescuola.it/news/ddl-riforma-organico-dellautonomia-chi-determina-come-si-articola

Nella situazione attuale tu risulti titolare su una COE e, se non cambiano le disposizioni in merito, la tua cattedra potrà trasformarsi in COI solo se si liberasse uno spezzone orario o si costituissero nuove classi nella scuola di titolarità che ti consentirebbe di avere 18 ore nella tua sede senza più scuola di completamento. Niente vieta che con l’organico dell’autonomia tu possa essere chiamato a completare nella stessa scuola di titolarità in base a progetti o attività di potenziamento previste nel POF (che si chiamerà PTOF), ma questa è solo un’ipotesi che dovrà essere confermata o smentita con le regole che saranno previste per il prossimo anno scolastico 2016/17.

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads