Docenti neo-immessi in fase 0: esclusi dal piano di mobilità straordinaria per il 2016/17. Chiarimenti

Alessandra – Sono una docente di scuola primaria entrata in ruolo giuridicamente ed economicamente nella fase 0 il 1 settembre 2015 a Milano.Sono a conoscenza che noi della fase 0 purtroppo ad oggi non rientriamo nella mobilità in deroga al vincolo triennale. Nel caso in cui con il nuovo CCNI dovesse cambiare qualcosa e anche noi della fase 0 rientrassimo in questa mobilità straordinaria, io posso fare domanda di trasferimento o assegnazione provvisoria in altra provincia diversa da quella del ruolo e richiedere il ricongiungimento al coniuge o ai genitori over 65?

Nel caso di ricongiungimento al coniuge occorre che io cambi la mia residenza e risulti nel comune di residenza del marito oppure basta solo che il coniuge risieda nel comune di residenza a cui io chiedo il ricongiungimento da almeno 3 mesi?In attesa di una Sua risposta a riguardo Le porgo distinti saluti.

Giovanna Onnis – Gentile Alessandra,

nel comma 108 della legge 107 si parla di mobilità straordinaria per l’a.s. 2016/17, in deroga al vincolo triennale, per i docenti assunti a tempo indeterminato entro l’anno scolastico 2014/2015, e per i docenti assunti a tempo indeterminato a seguito del piano straordinario di assunzioni ai sensi del comma 98, lettere b) e c). Sembrano esclusi, quindi, dalla mobilità straordinaria i docenti assunti in fase 0 e in fase A . Se non verranno stabilite nuove disposizioni , tu come neo-immessa in fase 0 potrai partecipare solo alla mobilità provinciale per l’assegnazione della sede definitiva.

La tua mobilità seguirà le vecchie regole come stabilisce il comma 73 : “Al personale docente assunto nell’anno scolastico 2015/2016 mediante le procedure di cui all’articolo 399 del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, continuano ad applicarsi le disposizioni del medesimo decreto legislativo in merito all’attribuzione della sede durante l’anno di prova e alla successiva destinazione alla sede definitiva”. Quindi per l’a.s. 2016/17 non sarai coinvolta negli ambiti territoriali e potrai esprimere preferenze su specifiche scuole, possibilità preclusa ai neo-immessi in fase B e C, ai docenti in ruolo precedentemente al 2015/16 e ai docenti soprannumerari che dovranno chiedere mobilità negli ambiti territoriali.

Se nel CCNI 2016/17 venissero stabilite modifiche relativamente a coloro che potrebbero usufruire della deroga al vincolo triennale e dovessero rientrare anche i docenti, come te, assunti in fase 0, sicuramente potrai presentare domanda di mobilità interprovinciale usufruendo dei 6 punti nel comune di ricongiungimento al coniuge , comune ubicato ovviamente nella provincia richiesta. Per l’AP potrai chiedere indifferentemente ricongiungimento al coniuge o ai genitori e per questi ultimi avrai diritto ai 6 punti solo se l’età è superiore ai 65 anni. Chiaramente in ambedue casi il ricongiungimento potrai chiederlo solo se la residenza nel comune risulterà da almeno 3 mesi con regolare iscrizione anagrafica. Tutto ciò è valido, ovviamente, se i criteri per il ricongiungimento e l’attribuzione del relativo punteggio rimarranno invariati nel CCNI 2016/17

Posted on by nella categoria Mobilità, Riforme
Versione stampabile
ads ads