Supplenze ATA da G.I.: il completamento orario

Valeria – Buongiorno gentile redazione. Innanzitutto vorrei complimentarmi con il lavoro che fate ogni giorno.La mia domanda è la seguente: sono una supplente AA inserita in 3 fascia, mi mancano 6 mesi per la 1 fascia, sto ricevendo convocazioni dalla scuole, vorrei sapere se, per esempio, oggi accetto un part-time di 14 ore in una scuola, domani ricevo una convocazione per un posto intero in un’altra scuola, oltretutto, più vicina a casa e figlia, sono nelle condizioni di poter “lasciare” il part-time per il posto intero? O posso solo optare per il completamento? E, soprattutto, cosa succede se, per lasciare il part-time devo dimettermi? Grazie mille in anticipo per la vostra attenzione.
di Giovanni Calandrino – Gentilissima Valeria, è consentito lasciare uno spezzone per accettare un posto intero, solo al personale nominato da graduatorie permanenti e, in caso di esaurimento delle stesse, dagli elenchi e dalle graduatorie provinciali predisposti ai sensi del D.M. 19.4.2001, n. 7. Purché al momento della convocazione non vi sia disponibilità per posto intero.

Pertanto a lei è consentito in ogni caso il completamento d’orario, come previsto dall’art. 4 del D.M. n. 430 del 13.12.2000 (il completamento è conseguibile con più rapporti di lavoro a tempo determinato, nel rispetto dei seguenti criteri. Il completamento dell’orario può realizzarsi nel limite massimo di due scuole, tenendo presente il criterio della facile raggiungibilità. Il completamento d’orario può realizzarsi, alle condizioni predette, anche in scuole non statali, con oneri a carico delle scuole medesime).

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads