Numero di rappresentanti docenti scuola Infanzia nel consiglio di circolo e di istituto. Chiarimenti per la scuola

Scuola –  Le poniamo questo quesito: l’art.20 dell’O.M. 215/91 prevede, al c. 3 che ai docenti di scuola materna (oggi: dell’infanzia) siano assegnati due seggi sugli otto assegnati complessivamente alla componente docente. Tale disposizione è ancora vigente? Oppure i docenti di scuola dell’Infanzia concorrono agli otto seggi destinati a tutta la componente docente delle direzioni didattiche in condizioni di parità rispetto ai docenti di scuola primaria? La ringraziamo anticipatamente per la disponibilità e per ogni chiarimento che ci potrà fornire. Distinti saluti.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

tale disposizione si deve ritenere superata dall’O.M. n. 267/1995 per la parte relativa agli istituti comprensivi.

In particolare l’art. 4, commi 1-3 dispone che “Viene costituito un unico consiglio di istituto secondo la normativa prevista dall’art. 8 del sopra richiamato D.Lvo n. 297/94. 2. Le elezioni dei rappresentanti della componente docenti, della componente genitori e della componente del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario (A.T.A.) in seno al consiglio di istituto hanno luogo sulla base di liste di candidati contrapposte, senza distinzione di ordine di scuola. 3. Nel consiglio di istituto viene comunque assicurato almeno un seggio agli insegnanti ed un seggio ai genitori di ciascuno degli ordini di scuola compreso nella verticalizzazione

All’interno del consiglio di istituto, quindi, bisogna prevedere almeno un docente e un genitore per ciascun ordine di scuola (infanzia, primaria e secondaria), senza fissare, per questi ultimi, il numero dei rappresentanti dei docenti e dei genitori.

Posted on by nella categoria Didattica
Versione stampabile
ads ads