Supplenza su esonero andrà lasciata ad avente diritto da fase C

Fabio – Gentile redazione sono stato nominato su una cattedra di pianoforte dalla terza fascia di istituto, ma il posto risulta essere il risultato di un esonero. So bene che il mio contratto fino all’avente diritto si interromperà nel momento in cui verrà individuato un docente dalla fase C.

Tuttavia giacché sono anch’io in attesa del ruolo in fase C per un’altra classe di concorso, mi chiedo che cosa avverrà soprattutto se dovessi ottenere il ruolo fuori provincia, non avrei il diritto a tenermi la supplenza per non partire? Dovro’ lasciare l’attuale supplenza dietro casa e dovere accettare l’eventuale ruolo in un’altra provincia per lasciare il posto all’avente diritto? Chi dei due ha più diritto dell’altro? Grazie

risposta – gent.mo Fabio, ha diritto ad avvalersi del comma 99 della legge 107 esclusivamente chi ha una supplenza almeno fino al 30 giugno.

Tu non puoi vantare tale diritto, in quanto hai un contratto "fino all’avente diritto" . E l’avente diritto, nel caso di questa supplenza, sarà individuato tramite la fase C di assunzioni. In ogni caso l’avente diritto non potrai essere tu, in quanto non partecipi al piano di assunzioni per quella classe di concorso.

L’unico caso in cui la supplenza potrebbe essere prorogata a te fino al 30 giugno è se nella fase C non ci fosse alcun avente diritto a tale posto.

Altrimenti l’avente diritto non sei tu, in quanto non partecipi al piano di assunzioni per quella classe di concorso. La possibilità di "tenere la supplenza per non partire" ha delle regole ben precise, non spetta a tutti.

Fase C assunzioni: prende servizio chi non ha supplenza almeno fino al 30 giugno. Il caso della supplenza fino al termine delle lezioni

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads