Aspettativa per svolgere altro lavoro presso un’altra amministrazione pubblica come quella del Ministero della Sanità

Paolo  – sono un insegnante di sostegno di ruolo. Vorrei sapere se il nostro contratto prevede di richiedere e ottenere l’aspettativa dal lavoro di insegnante poter passare, a tempo determinato, specificatamente  per 12 mesi, ad un lavoro con un’altra qualifica presso un’altra amministrazione pubblica come quella del Ministero della Sanità.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Paolo,

la risposta è positiva.

L’aspettativa per motivi di lavoro o per superare un periodo di prova è espressamente prevista dal CCNL del comparto Scuola che all’art. 18/3 recita: “Il dipendente è collocato in aspettativa, a domanda, per un anno scolastico senza assegni per realizzare, l’esperienza di una diversa attività lavorativa o per superare un periodo di prova”.

Puoi quindi fruirne per svolgere un anno nell’ambito di altro comparto della P.A. oppure nel privato.

Nella richiesta preciserai l’esperienza lavorativa per la quale chiedi di essere collocato in aspettativa.

La concessione dell’aspettativa non è discrezionale, in quanto la norma prevede testualmente che il dipendente, a domanda, è collocato in aspettativa, non lasciando, pertanto, alla scuola alcun margine di discrezionalità legato a esigenze di servizio.

Il Dirigente prende atto solo della richiesta del dipendente che deve contenere la specificazione dell’esperienza lavorativa che si intende intraprendere e per la quale si chiede l’assenza.

Al termine dell’anno scolastico dovrai decidere se rientrare nel tuo ruolo oppure optare per il nuovo lavoro.

Posted on by nella categoria Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads