Calcolo ferie Personale ATA a tempo determinato

Sandro – Gent.ma Lalla e Gentile redazione di “Orizzonte scuola”, sono un collaboratore scolastico precario dal 2005 inserito in 1^ Fascia nella graduatoria provinciale ad esaurimento di Ferrara.Quest’anno, come in quasi tutte le provincie italiane, la convocazione per le nomine temporanee e annuali sono slittate ai primi giorni di settembre e ho avuto un incarico dal 5 settembre 2015 fino al 30 giugno 2016.

Non riesco a capire il calcolo esatto delle ferie spettanti a causa dell’inizio posticipato della supplenza, che in genere coincide con il 1° di settembre fino al 30 di giugno e che corrisponde a 27 gg. di ferie (26,66 arrotondato).Lavorando 26 giorni di settembre, questo viene calcolato come mese intero ai fini delle ferie? (2,66 al mese) oppure il calcolo va effettuato conteggiando i giorni totali? (questo comporta gg. 26,32 e arrotondato diventano 26 gg. di ferie).

Ho letto e sentito pareri discordi e non so quale sia la formula giusta…..sarebbe solo un peccato che per soli 4 giorni mi “mangiassi” 1 giorno di ferie…..ma sicuramente ci deve essere qualcosa di specifico in materia.
Nell’attesa di una Sua gentile risposta, La saluto con viva cordialità.

di Giovanni Calandrino – Gentile Sandro, il calcolo effettuato moltiplicando ogni mese di supplenza per 2,66 risale a vecchie circolari del Ministero e non è previsto dal CCNL, che stabilisce invece che “Le ferie del personale assunto a tempo determinato sono proporzionali al servizio prestato” (art. 19, c. 2).

Questo vuol dire che l’unica formula per calcolare le ferie è la seguente:

365 : 32 = n° dei giorni di servizio : x (la variabile 32 è riferita al personale con più di tre anni di servizio)

Nel tuo caso specifico, avendo prestato servizio per 296 giorni, hai diritto a 26 giorni di ferie (x = 32 per 296 diviso 365).

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads