Posti di potenziamento per il sostegno stabiliti dalla Buona scuola: devono essere ripartiti tra i diversi ordini e gradi di istruzione

Stefano – I 6446 posti previsti in potenziamento sostegno di FASE C riguardano esclusivamente la scuola secondaria di SECONDO GRADO?

Giovanna Onnis – Gentilissimo Stefano,

i posti per il potenziamento di cui parli, riferendoti in maniera specifica ai posti previsti per il sostegno, sono indicati nella Tabella 1 allegata alla legge 107.

In questa tabella vengono indicati numericamente i posti di potenziamento ripartiti nelle diverse Regioni per i diversi ordini e gradi di istruzione e i posti di potenziamento per ilo sostegno che non possono riguardare esclusivamente la scuola Secondaria di II grado, ma tutti gli ordini e gradi di istruzione inseriti nella tabella, quindi scuola Primaria, Secondaria di I e di II grado.

Nella tabella risulta chiarificatrice la nota riportata che stabilisce i criteri per la ripartizione dei posti di potenziamento:”Il 90 per cento dell’organico per il potenziamento e’ distribuito in proporzione agli alunni. Il 10 per cento e’ distribuito sulla base dei seguenti indicatori: dispersione scolastica, presenza di alunni stranieri, presenza di aree interne, presenza di aree isolane e montane, presenza di aree a bassa densità demografica”.

Criteri indicati anche nel comma 95 al quale la Tabella stessa fa riferimento:
Per l’anno scolastico 2015/2016, il Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca e’ altresi’ autorizzato a coprire gli ulteriori posti di cui allaTabella 1 allegata alla presente legge, ripartiti tra i gradi di istruzione della scuola primaria e secondaria e le tipologie di posto come indicato nella medesima Tabella, nonche’ tra le regioni in proporzione, per ciascun grado, alla popolazione scolastica delle scuole statali, tenuto altresi’ conto della presenza di aree montane o di piccole isole, di aree interne, a bassa densita’ demografica o a forte processo immigratorio, nonche’ di aree caratterizzate da elevati tassi di dispersione scolastica. I posti di cui alla Tabella 1 sono destinati alla finalita’ di cui ai commi 7 e 85. Alla ripartizione dei posti di cui alla Tabella 1 tra le classi di concorso si provvede con decreto del dirigente preposto all’ufficio scolastico regionale, sulla base del fabbisogno espresso dalle istituzioni scolastiche medesime, ricondotto nel limite delle graduatorie di cui al comma 96. A decorrere dall’anno scolastico 2016/2017, i posti di cui alla Tabella 1 confluiscono nell’organico dell’autonomia, costituendone i posti per il potenziamento …..”

Quindi i 6446 posti di potenziamento per il sostegno stabiliti devono essere ripartiti tra i diversi ordini e gradi di istruzione secondo i criteri indicati

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo, Sostegno
Versione stampabile
ads ads