Mobilità sugli ambiti territoriali: sarà possibile esprimere preferenza su tipologia di scuola (diurno o serale)?

Maria Rosa – Sono una docente di sostegno, di ruolo dall’a.s. 2011/12. Nel 2016 vorrei passare su materia (inglese), pur rimanendo sempre a Milano o provincia di Milano ( e avendo ormai concluso il quinquennio obbligatorio su sostegno).
Visto che non è possibile scegliere le scuole, ma solo gli ambiti territoriali, vorrei sapere se almeno è possibile sceglierne la tipologia, cioè solo scuole SERALI. Grazie in anticipo.

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria Rosa,

per avere una risposta certa al tuo quesito è necessario aspettare la pubblicazione del CCNI sulla mobilità 2016/17, dove verranno esplicitati i criteri e le regole da seguire anche per quanto riguarda le preferenze che sarà possibile esprimere nella domanda.

La cosa certa è che la mobilità 2016/17, come previsto nel comma 73 della legge 107, avverrà sugli ambiti territoriali e, in seguito all’accoglimento della domanda di mobilità, non si avrà più titolarità su una specifica scuola, ma sull’ambito territoriale richiesto.

Sembra, quindi, che non sarà possibile inserire tra le preferenze specifiche scuole e ritengo, quindi, che non potrà essere possibile inserire neanche la scelta sulla tipologia di scuole (diurno o serale), in quanto il trasferimento nell’ambito territoriale determinerebbe la possibilità di lavorare in una qualsiasi scuola dell’ambito.

Chiaramente il docente trasferito potrà scegliere le scuole dove “candidarsi” e presentare il curriculum, ma, nel caso in cui il docente non riceva nessuna proposta di incarico dal Dirigente scolastico di una delle scuole in cui ha presentato la sua “candidatura”, sarà l’Ufficio Scolastico Regionale a provvedere al conferimento dell’incarico al docente, così come previsto dal comma 82 della legge 107.

Il conferimento dell’incarico da parte dell’USR, sarà, quindi, d’ufficio, cioè su una qualsiasi delle scuole facenti parte dell’ambito territoriale di titolarità.

Si attendono, comunque, doverosi chiarimenti in merito da parte del MIUR

Posted on by nella categoria Mobilità, Riforme
Versione stampabile
ads ads