L’anno 2013 non è riconosciuto valido ai fini della progressione economica ai sensi del D.P.R. 122/2013

Docente   – Sono una docente di scuola secondaria immessa in ruolo nell’anno 2011/2012 con sede provvisoria e contratto a tempo determinato fino al 31/08/2012. Nel 2012 mi è stata attribuita la sede definitiva. Per motivi di maternità ho dovuto posticipare l’anno di prova al 2013/2014. Devo effettuare la ricostruzione di carriera e mi chiedevo quali anni vengono considerati pre-ruolo. Cordiali saluti.

FP – Gentile Docente,

in premessa e per completezza di informazione, le segnalo che la domanda di riconoscimento dei servizi prestati prima della nomina in ruolo, va presentata dall’interessato alla scuola di titolarità, dopo la conferma in ruolo e in carta libera.

Alla suddetta istanza devono essere allegati i seguenti documenti:

– autocertificazione relativa ai servizi per il quali si richiede il riconoscimento;
– autocertificazione del titolo di studio;
– autocertificazione del certificato di abilitazione;
– autocertificazione del certificato di specializzazione.

Il servizio pre-ruolo da considerare, nella fattispecie, è quello svolto fino all’immissione in ruolo ovvero fino al 31/8/2011.

Tra l’altro ai sensi della normativa  vigente, il servizio pre-ruolo viene così valutato:

– i primi 4 anni sono utili ai fini giuridici ed economici;
– 2/3 della parte restante sono utili ai fini giuridici ed economici;
– 1/3 è utile ai soli fini economici.

L’anzianità utile all’attribuzione della fascia stipendiale è data dalle sole anzianità utili ai fini giuridici ed economici (i primi 2 punti).

Per concludere le segnalo che l’anno 2013 non è riconosciuto valido ai fini della progressione economica ai sensi del D.P.R. 122/2013.

Posted on by nella categoria Stipendio, Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads