Assegnazione provvisoria per l’a.s. 2016/17: le regole e i criteri devono essere ancora stabiliti

Daniela – Sono un’insegnante di scuola primaria immessa in ruolo nella fase 0 in provincia di Mantova. Vorrei sapere se per il prossimo anno scolastico potrò chiedere l’assegnazione provvisoria in un’altra provincia per ricongiungimento al coniuge.
Poi vorrei sapere se l’assegnazione va richiesta per una sola classe di concorso oppure se è possibile richiederla su più classi di concorso. Sono abilitata all’insegnamento nelle classi di concorso A043, A050 e A051 e penso che, nella provincia in cui vorrei richiedere l’AP, avrei più possibilità di insegnare in una delle sopracitate classi di concorso piuttosto che nella scuola primaria. Grazie!

Giovanna Onnis – Gentile Daniela,

la legge 107 non affronta l’argomento mobilità annuale e quindi non esamina le future assegnazioni provvisorie con relativi criteri e regole che dovranno essere esplicitati nello specifico CCNI.

In base alle regole vigenti fino al corrente anno scolastico non potresti chiedere AP interprovinciale per l’a.s. 2016/17 in quanto sei nel vincolo triennale di permanenza nella provincia di immissione in ruolo e il semplice ricongiungimento al coniuge non ti consente di aggirare il vincolo.

Purtroppo per te, ipotizzando la conferma dell’attuale normativa, la risposta sarebbe negativa anche per il secondo quesito, in quanto non potresti chiedere AP in altro grado di istruzione perché alla data di presentazione della domanda non avresti ancora superato l’anno di prova che si conclude il 31 agosto.

Chiaramente questo richiede conferme o smentite dalle disposizioni normative non ancora predisposte sulla mobilità annuale per l’a.s. 2016/17

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads