Graduatorie III FASCIA ATA: la preferenza R (figli a carico)

Rossella –   volevo avere un chiarimento (se possibile) riguardo alla domanda per personale ata di terza fascia che ho presentato prima nel 2011 e poi nel 2014. Nel 2011 ho presentato domanda per personale ata di III fascia e sono stata inserita in graduatoria con un punteggio di 8.3 se la memoria non mi inganna ora nel 2014 ho ripresentato la stessa domanda inserendo un figlio a carico che nel frattempo sono diventati due. Ora ho controllato la graduatoria e compare 1 figlio a carico e pref. 1 R Cosa significa? Per quale motivo il punteggio non è cambiato? Grazie anticipatamente per la risposta

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Rossella, innanzitutto chiariamo che i figli a carico non incrementano il punteggio ma attribuiscono al candidato un titolo di preferenza, contraddistinto dalla lettera R nella SEZIONE F del modello di domanda.

Per aver diritto al riconoscimento della suddetta preferenza i figli, anche se naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati devono nell’anno 2013 non aver posseduto redditi o per lo meno non aver superato la quota di € 2.840,51.

Fatta questa doverosa premessa gent.ma  Rossella, doveva presentare istanza di reclamo per l’omissione di un figlio a carico entro 10 giorni dalla data di pubblicazione delle graduatorie provvisorie.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads