Docente assunto in fase 0 e mobilità interprovinciale : trasferimento o utilizzazione?

Nadia – Sono una docente di scuola dell’infanzia, entrata di ruolo quest’ anno con la fase zero in una provincia diversa da quella di residenza. Essendo la mia una sede provvisoria potrò nell’anno scolastico 2016/2017 partecipare alle operazioni di mobilità per il ricongiungimento familiare? In alternativa, se ciò non fosse possibile, potrò chiedere l’utilizzazione interprovinciale?

Giovanna Onnis – Gentile Nadia,

come docente neo-immessa sei su sede provvisoria e dovrai necessariamente chiedere per l’anno scolastico 2016/17 la sede definitiva mediante domanda di trasferimento.

I docenti che, come te, sono stati assunti nella fase 0 sono esclusi dal piano di mobilità straordinaria previsto nel comma 108 della legge 107, quindi per loro non è valida la deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia di immissione in ruolo che risulta, quindi, per loro, provincia di titolarità.

In base a questo, non potrai chiedere per il prossimo anno scolastico trasferimento interprovinciale, a meno che tu possa beneficiare di una delle precedenze che dovranno essere indicate nel CCNI 2016/17.

Per quanto riguarda il tuo secondo quesito sull’utilizzazione interprovinciale, vale lo stesso discorso relativamente al vincolo triennale e, inoltre, in base alla normativa vigente, per chiedere utilizzazione interprovinciale bisogna appartenere a classi di concorso in esubero provinciale.

In ogni caso siamo in attesa della stesura del CCNI, che chiarirà tutti questi aspetti. La prossima riunione al Ministero è prevista per il 10 novembre.

Mobilità con vecchie regole se i sindacati non collaborano alla definizione degli ambiti territoriali? Di cosa si parlerà il 10 novembre

Posted on by nella categoria Mobilità, Riforme
Versione stampabile
ads ads