Completamento orario. Chiarimenti per il DSGA

DSGA – Gentilissimi, vorrei sottoporvi il seguente quesito:Una docente ha stipulato un contratto a t.d. fino a nomina dell’avente diritto per 10 ore settimanali di lezione. Riceve una convocazione da un’altra scuola per una supplenza fino al termine delle attività didattiche(30/6/16) per 2 ore. Tali 2 ore, però, si accavallano con quelle del precedente contratto fino all’avente titolo senza possibilità di spostamenti d’orario da parte delle scuole. Può la docente rinunciare solo a 4 delle 10 ore della supplenza all’avente diritto per accettare le 2 ore fino al 30/06/16 o deve per forza rinunciare a tutte e 10 le ore e la scuola deve riconvocare per coprire tali ore riconvocando, tra gli altri, anche la stessa docente che ha rinunciato alla supplenza la quale, in questa fase, può accettare solo le ore compatibili col contratto al 30/6/16?

Paolo Pizzo – Gentilissima DSGA,

si premette che l’art 40/7 dispone che il docente, con orario settimanale inferiore alla cattedra oraria, ha diritto, in presenza della disponibilità delle relative ore, al completamento o, comunque, all’elevazione del medesimo orario settimanale.

A mio avviso quindi tale diritto va rispettato tenuto anche conto che l’orario settimanale è in vigore da poche settimane rispetto l’inizio della scuola.

Detto questo, in ogni caso è utile precisare che non è possibile lasciare solo parte di ore della stessa supplenza mentre è possibile, in qualsiasi momento, lasciare una supplenza fino avente diritto per altra assegnata a titolo definito.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads