Permessi per motivi personali e part time verticale. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Ai consulenti Orizzonte Scuola  Buongiorno, la presente per chiedervi, gentilmente, una consulenza sul problema di seguito indicato: Un assistente amministrativo di ruolo  in servizio presso la nostra segreteria scolastica  per n. 18 ore settimanali  – part-time tipo verticale – , dichiara  che pur avendo un contratto part-time  ha diritto ad usufruire di tre giorni di permesso per motivi di famiglia nell’arco dell’anno scolastico. Visto che  la normativa in materia non specifica se effettivamente anche per tale assenza si devono conteggiare  i giorni in proporzione ai giorni lavorati nell’arco dell’anno scolastico, si chiede un Vs. parere. Grazie per la collaborazione.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

L’ARAN, in diversi orientamenti applicativi ha affermato che nel caso di rapporto di lavoro a tempo parziale verticale, tali permessi potranno essere fruiti solo nell’ambito dei periodi di effettivo lavoro e nella misura risultante dal riproporzionamento.

C’è però da dire che l’ARAN si riferisce in particolare al Contratto delle regioni e autonomie locali laddove uno specifico articolo contempla esplicitamente tale riprorzionamento.

Il nostro CCNL, invece, dispone in modo esplicito il riprorzionamento solo per le ferie, nulla dice degli altri istituti contrattuali

Al riguardo non esistono finora orientamenti ARAN per il caso in questione per la Scuola.

C’è inoltre da ricordare l’art  7 del DECRETO LEGISLATIVO 15 giugno 2015, n. 81 il quale dispone che  “I contratti collettivi possono modulare la durata del periodo di prova, del periodo di preavviso in caso di licenziamento o dimissioni e quella del periodo di conservazione del posto di lavoro in caso di malattia ed infortunio in relazione all’articolazione dell’orario di lavoro”.

Pertanto, a mio avviso, in attesa di ulteriori chiarimenti o di una rivisitazione dell’attuale CCNL, i giorni di permesso devono essere attribuiti per intero ovvero senza nessuna distinzione con i dipendenti a tempo pieno.

Posted on by nella categoria Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads