Premessi legge 104/92 per ambedue i genitori: il figlio referente unico può cumularli

F. O. – Sono una maestra di scuola primaria di ruolo. Sto già usufruendo di L. 104 per mia mamma.
Domanda: Posso usufruirne anche per mio padre a cui è stato riconosciuto l’accompagnamento? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima F.O.,

se anche tuo padre, come tua madre, ha la legge 104 art.3 comma 3, come figlia referente unica puoi cumulare i permessi spettanti per ambedue i genitori come stabilisce la normativa vigente.

Il Decreto 119/2011, infatti, nell’art. 6, apporta delle modifiche all’art.3 della legge 104/92, aggiungendo un comma che disciplina l’ipotesi della cumulabilità dei permessi in capo allo stesso lavoratore per l’assistenza a più familiari con grave disabilità.

Precisamente nel citato art. 6 del decreto 119/2011 si stabilisce quanto segue:

1. All’articolo 33 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 3 è aggiunto, in fine, il seguente periodo:
«Il dipendente ha diritto di prestare assistenza nei confronti di più persone in situazione di handicap grave, a condizione che si tratti del coniuge o di un parente o affine entro il primo grado o entro il secondo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap in situazione di gravità abbiano compiuto i 65 anni di età oppure siano anch’essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti.».

Quindi si possono cumulare i permessi solo a condizione che il “secondo” familiare da assistere rientri in una delle categorie previste dall’articolo succitato e tu ti trovi nelle condizioni di poter usufruire del cumulo dei permessi spettanti

Posted on by nella categoria Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads