Supplenza nella paritaria, ruolo fase C, aspettativa

Prof. Mauro – Sono un docente assunto grazie alla fase c che lavora nella paritaria superiore con contratto a tempo indeterminato. Mi piacerebbe molto concludere l’anno scolastico presso il mio attuale istituto e iniziare il mio percorso nella scuola statale dopo gli eventuali esami di stato. Ho chiesto al provveditorato di Milano la possibilità di avere un’aspettativa.

La risposta è stata affermativa. A voi risulta che sia possibile? In caso di risposta affermativa potrò comunque a novembre scegliere la scuola o mi verrà assegnata "d’ufficio" una sede al termine dell’aspettativa? In attesa di una vostra gentile e graditissima risposta (diversi docenti che lavorano nella paritaria hanno questi dubbi…..), porgo i migliori saluti.

risposta – gent.mo Prof. Mauro questo è un argomento di cui la redazione di OrizzonteScuola.it si è già occupata per tempo attraverso un apposito articolo in cui viene messa in evidenza la normativa che permette di avanzare tale richiesta.

Immissioni in ruolo fase C: supplenza nella paritaria e aspettativa

Pertanto riteniamo corretta e rispettosa della normativa la risposta fornita dall’Ufficio Scolastico di Milano.

Per quanto riguarda la scelta della sede, trattandosi di un’aspettativa, è necessario scegliere adesso la sede, in quanto la richiesta dovrà essere presentata al Dirigente Scolastico.

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads