Mobilità e punteggio ricongiungimento al convivente: non spetta nel trasferimento, mentre si valuta per l’assegnazione provvisoria.

Lorenza – Sono un’insegnante della scuola dell’infanzia, entrata in ruolo con nomina giuridica nell’anno scolastico 2011-2012. Nell’a. S. 2012-2013 ho effettuato l’anno di prova.
Per l’anno scolastico 2016-2017 avrei necessità di trasferirmi in altra provincia, presso la residenza del mio compagno(non sono sposata). Consapevole che ancora non ci sono indicazioni precise riguardo l’esistenza o meno degli ambiti per la prossima mobilità, volevo chiedere:

1)Se prendessi la residenza nella nuova provincia (casa del mio compagno)avrei punti di precedenza?
2)Nel caso in cui la risposta al primo quesito sia affermativa, se facessi domanda di cambio di residenza il primo dicembre sarei in regola per usufruire di un eventuale vantaggio?
Grazie mille per l’attenzione.

Giovanna Onnis – Gentilissima Lorenza,

per il prossimo anno scolastico 2016/17 puoi sicuramente chiedere trasferimento interprovinciale che, in base al comma 73 della legge 107, avverrà negli ambiti territoriali, sempre che non ci siano modifiche in sede di contrattazione nazionale con slittamento degli ambiti di un anno scolastico come richiedono i sindacati http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-salta-calendario-degli-incontri-miur-deve-rispondere-ai-nodi-posti-dai-sindacati

In ogni caso, per rispondere al tuo quesito, la normativa sulla mobilità non ha mai previsto punteggio per ricongiungimento al convivente, infatti i 6 punti per il ricongiungimento spettano, in base alla tabelle di valutazione allegata al CCNI 2015/16, nel comune di residenza del coniuge o , nel caso di docenti senza coniuge o separati giudizialmente o consensualmente con atto omologato dal tribunale, per ricongiungimento ai genitori o ai figli.

Il punteggio per ricongiungimento al convivente nel suo comune di residenza spetta invece, in base alla normativa valida fino al corrente anno scolastico, per l’assegnazione provvisoria e la convivenza deve risultare da almeno 3 mesi, con regolare iscrizione anagrafica

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads