Anno di prova per immesso in ruolo A030 e supplenza A029

Serena – Gent.ssima Redazione, Sono una docente inserita in ruolo nella fase C nella scuola secondaria di primo grado per la classe A030 in provincia diversa da quella scelta come prima preferenza. Sto svolgendo una supplenza fino al 30/06 presso una scuola secondaria di Secondo grado per la classe A029. Da quello che si evince dall‘ultimo articolo da voi pubblicato non sarebbe possibile effettuare l’anno di prova nella secondaria di secondo grado in quanto il ruolo è conferito per la secondaria di primo grado. Sbaglio? Vi ringrazio se vogliate darmi delucidazioni in merito! Cordiali saluti

risposta – ti confermiamo ciò che hai inteso.

La normativa di riferimento, come indicato nell’articolo, è il dm 850/2015 e la circolare del 5 novembre 2015

In essa leggiamo che
“In caso di differimento della presa di servizio, anche nell’ipotesi di quanto disposto dall’articolo 1, commi 98-99, della Legge n.107/2015, il periodo di formazione e prova può essere svolto, nell’anno scolastico di decorrenza giuridica della nomina, anche presso l’istituzione scolastica statale ove è svolta una supplenza annuale o sino al termine delle attività didattiche, purché su medesimo posto o classe di concorso affine. Per classi di concorso affini si devono intendere quelle comprese negli AMBITI DISCIPLINARI DI CUI AL D.M. N.354/1998 OVE IL SERVIZIO SIA EFFETTUATO NELLO STESSO GRADO D’ISTRUZIONE della classe di concorso di immissione in ruolo come previsto dall’art. 3 comma 5 lettera c) del D.M. n.850/2015.

E nella nostra guida Anno di prova e formazione: indicazioni Miur troppo restrittive per classe di concorso affine e passaggio di ruolo a

abbiamo anche proposto un es. che è in analogia alla tua situazione

"Sono un docente assunto in ruolo nella classe di concorso A043 (LETTERE I grado) che sta attualmente svolgendo una supplenza al 30/6 (o 31/8) su A050 (LETTERE II GRADO). Posso svolgere l’anno di prova e di formazione?

Anche in questo caso la risposta è negativa.

Infatti nonostante stiamo parlando dello stesso ambito disciplinare di cui al D.M. n.354/1998 e pertanto le materie possono essere insegnate con lo stesso titolo di accesso, non appartengono allo stesso grado!

Pertanto il Ministero cade in contraddizione laddove da una parte richiama il DM 354/1998 (gli ambiti), ma in realtà non ne tiene effettivamente conto inserendo una limitazione non contenuta nel DM stesso che è quella dello stesso grado di istruzione.

E quindi tale restrizione vale per 25/A e 28/A; 29/A e 30/A; 31/A e 32/A ecc. ovvero quelli che in realtà sono i “veri” ambiti disciplinari costituiti con il D.M. 354/1998 che quindi non vengono rispettati. "

E abbiamo indicato anche il motivo per cui secondo noi tale restrizione non ha senso di esistere, ma di fatto ad oggi nella circolare c’è.

Posted on by nella categoria Anno di prova neo immessi in ruolo
Versione stampabile
ads ads