Docente immesso in ruolo nel I grado, ma in servizio nel II grado: deve rinviare l’anno di prova

Simona – Sono stata assunta a tempo indeterminato nella fase b presso la provincia di Torino su classe di concorso A059, matematiche scienze scuole medie . Il 5 settembre ho ottenuto incarico al 30-06-2015 presso la provincia di Catania sulla sostegno AD01, area scientifica scuola superiore. A tutt’oggi il preside non ha ancora assegnato il tutor a nessuno dei docenti neo immessi in ruolo, perché:

– io in particolare avendo il ruolo su un altro ordine e grado non potrei farlo, a suo dire;
– essendo una piccola scuola con 20 docenti, i possibili tutor non hanno il requisito dei 5 anni di pre-ruolo…
Chiedo la gentilezza di aver sciolto l’arcano con i relativi riferimenti legislativi, in modo da poter ribadire al dirigente le necessità impellenti per iniziare. Se fosse vero l’ipotesi che non posso svolgere l’anno di prova, che fare? Grazie e saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Simona,

purtroppo per te il Dirigente scolastico ha ragione in quanto non puoi svolgere l’anno di prova nella scuola dove stai prestando servizio con incarico fino al 30 giugno, poiché si tratta di scuola Secondaria di II grado, mentre tu sei stata immessa in ruolo nella Secondaria di I grado.

In base alla circolare n. 36167 del 5/11/2015 il Miur ha stabilito, infatti, che ”l’anno di prova può essere svolto anche se in servizio su supplenza annuale o fino al termine delle attività didattiche, purché su medesimo posto o classe di concorso affine. Per classi di concorso affini si intendono quelle comprese negli ambiti disciplinati di cui al dm n. 354/98 ove il servizio sia effettuato nello stesso grado d’istruzione della classe di concorso di immissione in ruolo come previsto dall’art. 3 comma 5 lettera c) del D.M. n.850/2015.

Quindi in base alla normativa citata dovrai rinviare l’anno di prova al prossimo anno scolastico, quando avrai l’attribuzione della sede definitiva e potrai lavorare nel grado di titolarità

Per quanto riguarda l’altro tuo quesito, a regolamentare l’assegnazione dei tutor è l’art.12 del DM 850/2015 e gli specifici requisiti che deve possedere il tutor sono indicati nel comma 3 del succitato art.12.

Per maggiori chiarimenti e dettagli, ti invito alla lettura dell’articolo sull’argomento pubblicato da OrizzonteScuola  http://www.orizzontescuola.it/guide/anno-prova-docenti-quale-funzione-ha-tutor-l-attivit-tutoriale-svolta-potr-essere-oggetto-asse

 

Posted on by nella categoria Anno di prova neo immessi in ruolo
Versione stampabile
ads ads