Passaggio di ruolo dalla scuola dell’Infanzia alla scuola Primaria: la recente normativa prevede l’anno di prova

Maria Cristina – Sono un insegnante a tempo indeterminato dal 1998. Ho sempre insegnato alla Scuola dell’Infanzia fino allo scorso anno poi ho chiesto e ottenuto il passaggio alla Scuola Primaria. Devo fare l’anno di prova? Avevo capito che la nuova riforma lo prevede ma la mia Dirigente non mi ha ancora fatto sapere niente. In attesa di una sua risposta la ringrazio infinitamente.

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria Cristina,

ciò che hai capito è corretto, infatti in base alle recenti disposizioni stabilite con il DM 850/2015 e con la circolare del 5 novembre 2015, fra i docenti che sono tenuti a effettuare l’anno di prova sono inseriti anche coloro che hanno ottenuto il passaggio di ruolo in contrasto con la normativa valida fino all’anno scolastico scorso che prevedeva per il passaggio di ruolo solo l’anno di prova con i 180 giorni, ma non anche la formazione con tutto ciò che comporta, quindi non era previsto tutor, relazione finale e comitato di valutazione.

Per il corrente anno scolastico 2015/16, invece, in considerazioni delle nuove disposizioni ministeriali, come docente che ha ottenuto il passaggio di ruolo dalla scuola dell’Infanzia alla scuola Primaria devi fare l’anno di prova e formazione nella sua interezza.

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads