Anno di prova: deve essere svolto anche dai docenti che hanno ottenuto il passaggio di ruolo

Annamaria – Sono una maestra di scuola d’infanzia, passata di ruolo nel 2011. In quello stesso anno ho svolto il mio anno di prova ,sia con una tesi finale su un progetto didattico, sia on line con la piattaforma Indire. Da Settembre di quest’anno, avendo l’abilitazione, ho chiesto il passaggio di ruolo alla scuola primaria. Mi si chiede di nuovo di fare un altro anno di prova. Almeno questo è quello che vorrebbe la nostra Dirigente. So che in altre scuole ( io lavoro in provincia di Modena) non è stato chiesto questo alle insegnanti nella mia stessa condizione. Mi chiedo: è dunque a discrezione del dirigente scolastico richiedere questa formazione? Noi possiamo fare qualcosa per evitarlo? Grazie.

Giovanna Onnis – Gentilissima Annamaria,

ciò che ti chiede la tua Dirigente è corretto poiché è in linea con quanto stabilisce la recente normativa in merito all’anno di prova.

Il DM 850/2015 e la circolare del 5 novembre 2015, infatti, sono molto chiari in proposito e fra i docenti che sono tenuti a effettuare l’anno di prova sono inseriti anche coloro che hanno ottenuto il passaggio di ruolo.

Questa richiesta, quindi, non è a discrezione del Dirigente scolastico, ma è in sintonia con la normativa che, se pur discutibile, deve essere rispettata e tutti i Dirigenti scolastici sono chiamati al rispetto di queste nuove disposizioni.

Quindi i docenti che come te hanno ottenuto nel corrente anno scolastico il passaggio di ruolo sono tenuti ad effettuare l’anno di prova e formazione nella sua interezza

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads