Congedo di maternità e congedo parentale: come considerare i giorni intercorrenti fra i due congedi?

Manuela – sono un’insegnante di scuola primaria assunta a tempo indeterminato. Volevo sapere se un giorno di malattia preso tra il periodo di maternità obbligatoria e il congedo parentale facoltativo può essere considerato ripresa di servizio. Ti spiego nello specifico. Il mio periodo di maternità obbligatoria finisce il 26 dicembre. Io non vorrei sprecare la sospensione natalizia e vorrei prendere il congedo parentale facoltativo dal 7 gennaio. La segreteria mi dice che non si può fare a causa della mancanza di presa di servizio. Se io rientrassi il 7 per un giorno e quel giorno prendessi malattia è comunque da considerarsi ripresa di servizio? grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Manuela,

si premette che la sospensione delle lezioni non è un periodo festivo. E anche se lo fosse, si tratterebbe comunque di fruire di due congedi diversi, il primo di maternità e il secondo parentale.

In questo caso La nota del Tesoro prot. 108127 del 15/6/1999 afferma che se l’assenza è continuativa ma si riferisce a 2 istituti giuridici diversi (es. malattia e poi congedo parentale o viceversa), l’uno fino al sabato (o fino al venerdì se la scuola adotta la c.d.“settimana corta”) e l’altro dal lunedì, quindi con la domenica (e il sabato) di mezzo ma senza quindi l’effettiva presa di servizio, la domenica (e il sabato) non è da comprendere nel periodo di assenza.

Detto questo, quindi, considerando anche che il 27 non è giornata festiva, la scuola dovrà ritenerti rientrata in effettivo servizio e l’eventuale congedo parentale che richiederai a partire dal 7 gennaio non potrà ricomprendere le giornate tra il 27 dicembre e il 6 gennaio.

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads