Titolarità su scuola o su ambito territoriali: quali differenze?

Filippo – Che differenza c’è tra essere su Ambito territoriale o  titolare su una scuola?

Giovanna Onnis – Gentilissimo Filippo,

la differenza tra titolarità in una scuola specifica e titolarità in un ambito territoriale, è decisamente notevole.

La titolarità in una scuola fornisce sicuramente maggiori garanzie al docente, per quanto riguarda la certezza della sede di servizio a meno che, in caso di contrazione in organico si diventi soprannumerari.

La titolarità in un ambito territoriale, come sarà per il prossimo anno scolastico per tutti i docenti, tranne i neo-immessi in ruolo in fase 0 e in fase A, sarà caratterizzata invece dall’incertezza sulla scuola dell’ambito dove si lavorerà.

Un ambito territoriale, infatti , in base al comma 66 della legge 107, dovrà avere dimensioni inferiori alla provincia, e le recenti linee guida del MIUR specificano che la popolazione scolastica complessiva dovrà essere compresa tra 22 mila a 40/60 mila alunni , ma niente si sa ancora sul numero di scuole che potranno fare parte dell’ambito e sulla estensione dell’ambito stesso , per cui il docente dopo il trasferimento saprà dove risulta titolare come localizzazione geografica nella provincia, ma per sapere la scuola dovrà aspettare l’incarico triennale da parte del dirigente scolastico di una delle scuole dell’ambito in cui presenterà la sua candidatura tramite curriculum.

Posted on by nella categoria Mobilità, Riforme
Versione stampabile
ads ads