Docenti D.O.S. e mobilità 2016/17: esiste un’ipotesi ministeriale, ma le regole precise devono essere ancora scritte

Matteo – Sono un docente di sostegno di scuola media superiore di secondo
grado(area AD03), di ruolo da 4 anni, vorrei sapere se dal prossimo anno
scolastico resterò ancora DOS e quindi dovrò presentare domanda di
utilizzazione come negli anni precedenti o passerò nell’organico
dell’autonomia? In attesa di cortese risposta porgo cordiali saluti.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Matteo,

come segnalato nell’articolo pubblicato da OrizzonteScuola, per il prossimo anno scolastico si prospettano importanti novità per i docenti titolari DOS http://www.orizzontescuola.it/news/docenti-sostegno-dos-miur-propone-loro-titolarit-scuola-e-non-ambito-territoriale

In base all’ipotesi formulata dal MIUR, infatti, per l’anno scolastico 2016/17 la mobilità sarà strutturata in 3 fasi e i docenti titolari DOS sono inseriti nella prima fase.

I docenti DOS, quindi, se l’ipotesi del MIUR si trasformerà in normativa in seguito alla contrattazione con i sindacati, potranno acquisire titolarità in una scuola partecipando alla mobilità 2016/17 mediante domanda di trasferimento, con titolarità sulla scuola e non su ambito territoriale

In questo modo, non essendo più titolari in provincia, ma su sede, non sussisterà più l’obbligo di chiedere utilizzazione ogni anno come voi docenti DOS avete sempre fatto per non rischiare un’utilizzazione d’ufficio.

Chiaramente si tratta di ipotesi che per diventare norma deve essere esplicitata nel CCNI 2016/17 per la cui definizione gli incontri sindacati-MIUR sono ancora in corso

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads