Docente divorziata può chiedere ricongiungimento al figlio nella domanda di trasferimento

Patrizia – Sono una docente entrata in ruolo con la fase C. Per l’anno 2016\17 dovrei partecipare alla fase di mobilità a livello nazionale. Essendo divorziata con un figlio di 16 anni convivente, potrei far valere questa situazione per non dovermi allontanare molto da casa? Grazie dell’attenzione. Aspetto una risposta

Giovanna Onnis – Gentilissima Patrizia,

se la normativa sulla valutazione del ricongiungimento familiare nella domanda di trasferimento non subirà modifiche rispetto a quanto stabilisce la tabella di valutazione allegata al CCNI 2015/16 e se tu risulti separata giudizialmente o consensualmente con atto omologato dal tribunale, potrai chiedere ricongiungimento al figlio nel suo comune di residenza.

In base alla tabella di valutazione avrai diritto, oltre ai 3 punti per figlio minore di 18 anni, a 6 punti nel comune di ricongiungimento dove tuo figlio deve risultare residente da almeno tre mesi con regolare iscrizione anagrafica.

Chiaramente questo dovrà essere confermato in sede di contrattazione nazionale sulla mobilità 2016/17 ed esplicitato nel relativo CCNI

Posted on by nella categoria Mobilità, Varie
Versione stampabile
ads ads