I 5 gg per la formazione/aggiornamento spettano anche al docente con supplenza temporanea

Marina – Buongiorno sono supplente su posto di sostegno presso un Istituto tecnico superiore con contratto fino al 30/06, non sono di ruolo, sono in 2° fascia e la chiamata è avvenuta per incrocio di graduatorie;  posso usufruire del permesso per la formazione e l’aggiornamento?  Dovrei frequentare un corso della durata di 5 gg.  Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Marina,

l’art. 64/1 del CCNL/2007 afferma: “La partecipazione ad attività di formazione e di aggiornamento costituisce un diritto per il personale in quanto funzionale alla piena realizzazione e allo sviluppo delle proprie professionalità”.

Il comma 5 afferma: “Gli insegnanti hanno diritto alla fruizione di cinque giorni nel corso dell’anno scolastico per la partecipazione a iniziative di formazione con l’esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi vigente nei diversi gradi scolastici”.

Si precisa intanto che tale articolo non fa alcuna differenza tra docenti assunti a tempo determinato o indeterminato contenendo esclusivamente la dicitura “gli insegnanti” (comma 5) che si riferisce a tutto il personale in servizio – giusto Parere ARAN 23 maggio 2013, Orientamenti Applicativi.

Pertanto potrai fruire dei 5 gg di formazione.

Ricordiamo comunque che  il diritto del docente alla partecipazione ai corsi di formazione e aggiornamento si deve comunque “muovere” all’interno di eventuali criteri di fruizione solo se preventivamente stabiliti dal DS ai sensi del comma 13 dell’art. citato il quale afferma che “A livello di singola scuola il dirigente scolastico fornisce un’informazione preventiva sull’attuazione dei criteri di fruizione dei permessi per l’aggiornamento” e del comma 6/2 lettera d “Sono materie di informazione preventiva annuale i criteri per la fruizione dei permessi per l’aggiornamento”.

Posted on by nella categoria Supplenze, Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads