Mobilità 2016/17: sarà possibile inserire solo una preferenza in una specifica scuola?

Massimiliano – In ruolo dal 2005 con il prossimo anno scolastico vorrei produrre domanda di trasferimento in un’altra scuola e solo in quella, nello stesso comune dove ho la titolarità. Qualora il Preside non accettasse la mia proposta
finirei comunque negli ambiti territoriali o resterei nell’attuale scuola
di titolarità? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissimo Massimiliano,

in base al comma 73 della legge 107  “Dall’anno scolastico 2016/2017 la mobilità territoriale e professionale del personale docente opera tra gli ambiti territoriali”.

Quindi se tale disposizione troverà conferma nel CCNI 2016/17 non potrai inserire nella domanda preferenze su specifiche scuole , ma solo su ambiti territoriali.

Se ottieni trasferimento nell’ambito richiesto dove risulta inserita la scuola che ti interessa, potresti lavorare in questa scuola, dove presenteresti la tua candidatura tramite curriculum, solo se il dirigente scolastico ti proporrà l’incarico triennale.

Ottenendo trasferimento nell’ambito senza però ricevere successivamente la proposta di incarico nella specifica scuola, non potrai riottenere titolarità nella scuola di provenienza, ma avrai un incarico, anche d’ufficio, da parte dell’USR, in una qualsiasi scuola dell’ambito di titolarità, come stabilisce il comma 82 della legge 107.

Ritengo utile informarti, però, che le trattative tra sindacati e MIUR sono ancora in corso e nell’incontro di ieri sembra che il MIUR abbia dimostrata una certa apertura e disponibilità per consentire una mobilità con le vecchie regole ai docenti già in ruolo prima della legge 107  http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-miur-disponibile-trasferimento-scuola-e-non-ambito-nella-provincia-forse-domanda-interp

Ovviamente sarà necessario verificare se questa disponibilità troverà conferma nell’ipotesi di contratto che dovrà essere definito per la mobilità 2016/17

Posted on by nella categoria Mobilità, Riforme
Versione stampabile
ads ads