Assegnazione provvisoria 2016/17: sarà sempre possibile chiedere ricongiungimento al convivente?

Silvia – Sono una docente di sostegno nella scuola secondaria di primo grado, assunta a tempo indeterminato dal settembre 2010. Se intendessi chiedere assegnazione provvisoria interprovinciale per l’a.s. 2016/2017 è requisito indispensabile il ricongiungimento ad un convivente che autocertifichi di essere residente là da almeno tre mesi? Grazie per la cortese attenzione. Cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Silvia,

se per il prossimo anno scolastico 2016/17 le regole per poter chiedere assegnazione provvisoria rimarranno invariate rispetto al corrente anno scolastico, il requisito indispensabile per presentare domanda di assegnazione provvisoria sarà quello del ricongiungimento ad un familiare nel suo comune di residenza.

Come chiarito anche nell’articolo pubblicato da OrizzonteScuola

http://www.orizzontescuola.it/news/ricongiungimento-familiare-nella-domanda-trasferimento-e-assegnazione-provvisoria-criteri-requi

il ricongiungimento può essere chiesto, così come riportato nella tabella di valutazione allegata al CCNI sulla mobilità annuale 2015/16 , nell’allegato 2, per “ricongiungimento al coniuge o al convivente o per ricongiungimento ai figli minori o maggiorenni disabili in situazione di gravità( art. 3.- comma 3 – legge 104/92), o ai genitori di età superiore ai 65 anni e ai minori o maggiorenni disabili in situazione di gravità ( art. 3.- comma 3 – legge 104/92) affidati “.

Quindi per la domanda di assegnazione provvisoria, il ricongiungimento può essere chiesto indifferentemente per il coniuge o il convivente o i figli o i genitori.

Ti ricordo che il punteggio (6 punti) spetta per il comune di residenza della persona cui si chiede il ricongiungimento, nel tuo caso il convivente, a condizione che lui, alla data di presentazione della domanda, vi risieda effettivamente con iscrizione anagrafica da almeno tre mesi.

Qualora nel comune di ricongiungimento non esistano istituzioni scolastiche richiedibili (cioè che non comprendano la tua classe di concorso di insegnamento), il punteggio spetta nel comune viciniore (dove vi sono scuole richiedibili) secondo la tabella di viciniorità.

Quindi avendo ampiamente superato il vincolo di permanenza triennale nella provincia di immissione in ruolo, anche se non fossero previste deroghe a tale vincolo, ed essendo in possesso dei requisiti per il ricongiungimento, se la normativa per la mobilità annuale 2016/17 non subirà sostanziali modifiche, potrai presentare domanda di AP interprovinciale per il prossimo anno scolastico.

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads