Prima possibilità di “uscita” data dal raggiungimento del requisito per la pensione di vecchiaia ovvero legata all’età

Lorenzo – Salve, sono un docente di iis, avrò 35 anni di contributi e 64 anni ad agosto 2016. Se venisse approvata la flessibilità in uscita – diciamo in primavera – io rientrerei nei requisiti per la pensione anticipata. Ma se le domande devono essere fatte entro gennaio, sarò tagliato fuori per un altro anno? Potrebbe esserci una proroga delle scadenze della domanda? Grazie.

FP – Gentile Docente,

in merito alla su richiesta,  ad oggi, considerata l’età anagrafica e l’ anzianità di servizio, la prima possibilità di “uscita”, tenuto conto dell’ attuale normativa sulle pensioni, è data dal raggiungimento del requisito per la pensione di vecchiaia ovvero legata all’età.

Per opportuna conoscenza, di seguito le segnalo i requisiti per la pensione di vecchiaia previsti dalla L. 214/2011:
– dal 2016 al 2018  66 anni e 7 mesi;
– dal 2019 al 2020  66 anni e 11 mesi;

Non avendo indicato la data di nascita risulta impossibile indicarle con precisione la data di pensionamento.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads