Trasferimento interprovinciale per docente immesso in ruolo nell’a.s. 2014/15: è previsto dal comma 108 della legge 107 e rientra nel piano di mobilità straordinaria

Ciro – Per ragioni familiari ho esigenza insieme alla mia famiglia di spostarmi dal nord-Italia al sud-Italia. Risiedo in una provincia del nord dal 2011, ho ottenuto il ruolo come docente di sostegno (AD02) in data 28 agosto 2013 e ho fatto l’anno di prova nell’a.s. 2014/2015.
Domanda: non ho capito se pure a me spetta, allo stato attuale, la possibilità di fare domanda di trasferimento in deroga dal vincolo triennale e sia pure andando a finire nel potenziamento. Grazie mille per l’attenzione. Con cordialità

Giovanna Onnis – Gentilissimo Ciro,

in base al comma 108 della legge 107 sono sicuramente interessati al piano di mobilità straordinaria in deroga al vincolo triennale tutti i docenti immessi in ruolo entro l’anno scolastico 2014/15.

Come chiarisce il comma citato: “Tale personale partecipa, a domanda, alla mobilità per tutti gli ambiti territoriali a livello nazionale, in deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia, di cui all’articolo 399, comma 3, del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni, per tutti i posti vacanti e disponibili inclusi quelli assegnati in via provvisoria nell’anno scolastico 2015/2016 ai soggetti di cui al comma 96, lettera b), assunti ai sensi del comma 98, lettere b) e c)

Potrai quindi fare domanda di trasferimento interprovinciale che allo stato attuale dovrebbe essere negli ambiti territoriali su tutti i posti vacanti e disponibili dell’organico dell’autonomia di ogni singola istituzione scolastica facente parte dell’ambito.

Il MIUR nell’incontro del 28 dicembre con i sindacati ha tenuto conto delle loro richieste, dimostrando una certa apertura e disponibilità per consentire una mobilità con le vecchie regole ai docenti già in ruolo prima della legge 107, cioè mobilità su specifiche scuole e non su ambiti territoriali

http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-miur-disponibile-trasferimento-scuola-e-non-ambito-nella-provincia-forse-domanda-interp

Questa disponibilità, però, dovrà essere confermata nei prossimi incontri e per ora rimane solo teorica.

Ti ricordo che come insegnante di sostegno sei nel vincolo quinquennale, perciò potrai chiedere mobilità solo sul sostegno.

Si aspettano, inoltre, chiarimenti e conferme ministeriali che potrebbero rappresentare per te un’importante novità relativamente alla tua titolarità che in seguito alla mobilità 2016/17 potrebbe essere su una specifica scuola e non più sull’intera provincia (DOS) o su un ambito territoriale.

Ti invito a leggere gli articoli pubblicati sull’argomento da OrizzonteScuola

http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-2016-miur-prevede-3-fasi-scuola-0-e-nazionale-assunti-fino-al-2014-neoimmessi-fasi-b-e

http://www.orizzontescuola.it/news/docenti-sostegno-dos-miur-propone-loro-titolarit-scuola-e-non-ambito-territoriale

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads