Nuova immissione in ruolo e periodo di prova e di formazione. Chiarimenti

Massimiliano – Sono stato immesso per la prima volta in ruolo lo scorso anno scolastico sulla classe A043 e ho superato l’anno di prova e formazione (seguendo peraltro l’ultimo complesso iter previsto, con peer to peer, portfolio, etc.). All’inizio del corrente anno scolastico sono stato immesso in ruolo sulla classe A051 per scorrimento di graduatoria concorsuale. Ho in sostanza ottenuto un nuovo ruolo senza far richiesta di passaggio di ruolo (che, stando alla normativa, non avrei neppure produrre lo scorso anno). Ora il DM 850/2015, art. 2 comma 1, impone il periodo di formazione e prova a:  a.     i docenti che si trovano al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato, a qualunque titolo conferito, e che aspirino alla conferma nel ruolo Non è questo il nostro caso, trovandoci al secondo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato e avendo ottenuto già lo scorso anno la conferma in ruolo (sia pure su classe concorsuale diversa) c. i docenti per i quali sia stato disposto il passaggio di ruolo. Non è neanche questo il nostro caso, perché per noi non è stato disposto il passaggio di ruolo, non avendo neppure avuto facoltà di presentare domanda. Ne consegue dunque che saremmo tenuti ad effettuare solo il periodo di prova e non di già formazione?

Paolo Pizzo  – Gentilissimo Massimiliano,

pur il caso non rientrante nei punti da citati, è comunque una nuova immissione in ruolo in grado diverso rispetto al precedente. Pertanto è assimilabile al passaggio di ruolo o comunque ad una nuova immissione su diverso grado rispetto al precedente.

Pertanto, a meno di una retromarcia del MIUR anche su questo aspetto, dovrai effettuare tutto l’iter di formazione.

Secondo quanto infatti concepito dal MIUR, non esiste più la prova divisa dalla formazione. In nessun caso.

Posted on by nella categoria Anno di prova neo immessi in ruolo
Versione stampabile
ads ads