Passaggio di ruolo da Primaria a Secondaria II grado: si deve effettuare l’anno di prova nella sua interezza (art.2 DM 850/2015)

Luca – Sono un’insegnante della classe di concorso A060 – Scienze scuola
Secondaria superiore e vorrei avere delucidazioni in merito all’anno di prova e di formazione. Ho ottenuto il ruolo per la scuola Primaria nell’anno scolastico 2007/2008 e ho superato con esito positivo sia il corso di formazione sia l’anno di prova. Dopo circa 17 anni nella scuola Primaria ho ottenuto il passaggio di ruolo per la classe di concorso A060 ( avendo superato il concorso del 2001) nel giugno 2015 e quest’anno sto effettuando il mio servizio lavorativo presso due istituti scolastici siti in comuni diversi con una Cattedra Orario Esterna.

Vi chiedo delucidazioni in merito al periodo di prova e/o di formazione che
dovrei espletare. Avendo già effettuato sia il corso sia la formazione nell’anno
scolastico 2007/2008 devo comunque ripetere il corso e la formazione obbligatoria? Oppure devo solamente espletare il periodo di prova?

Giovanna Onnis – Gentilissimo Luca,

nell’anno scolastico 2007/08 sei stato immesso in ruolo nella scuola Primaria e giustamente come neo-immesso hai svolto l’anno di prova e formazione il cui esito positivo ha determinato la tua conferma in ruolo.

Nel corrente anno scolastico 2015/16 sei “passato” alla scuola Secondaria di II grado mediante un passaggio di ruolo che ha determinato modifica nella tua titolarità, dalla scuola Primaria alla Secondaria II grado.

Fino allo scorso anno scolastico i docenti che ottenevano il passaggio di ruolo dovevano espletare l’anno di prova relativamente ai soli 180 giorni senza però dover fare anche la formazione con tutto ciò che questo comporta.

Per il corrente anno scolastico sono cambiate, però, le disposizioni e la recente normativa rappresentata dal DM 850/2015 stabilisce nell’art.2 che:

Sono tenuti ad effettuare il periodo di formazione e di prova:
a. i docenti che si trovano al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato, a qualunque titolo conferito, e che aspirino alla conferma nel ruolo;
b. i docenti per i quali sia stata richiesta la proroga del periodo di formazione e prova o che non abbiano potuto completarlo negli anni precedenti. In ogni caso la ripetizione del periodo comporta la partecipazione alle connesse attività di formazione, che sono da considerarsi parte integrante del servizio in anno di prova;
c. i docenti per i quali sia stato disposto il passaggio di ruolo

Quindi anche i docenti che, come te, hanno ottenuto il passaggio di ruolo sono tenuti a svolgere l’anno di prova e formazione nella sua interezza e non ha nessuna influenza il fatto che hai già superato il tuo anno di prova in seguito all’immissione in ruolo, in quanto si è trattato di anno di prova per la scuola Primaria, mentre ora devi sostenerlo in un altro grado di istruzione in seguito al movimento ottenuto

Posted on by nella categoria Mobilità, Varie
Versione stampabile
ads ads