Raggiungimento del requisito per la pensione anticipata

Maria   – Gentile redazione, sono un insegnante di scuola dell’infanzia nata il 23/08/1952, chiedo cortesemente di sapere quando potrò andare in pensione. Al 31/12/2018 avrò 41 anni 10 mesi e una settimana di contributi. Chiedo conferma se la mia uscita sarà il 1/9/2018. Inoltre le chiedo i contributi versati all’INPS  per il periodo pre ruolo e avendo fatto domanda di ricongiunzione per i periodi da trasferire all’INPDAP, vorrei sapere se il periodo di disoccupazione risultante nell’estratto conto INPS può essere conteggiato ai fini della somma totale. In attesa di un vs riscontro, cordialmente saluto.

FP – Gentile Maria,

le segnalo che considerata la sua età anagrafica e la sua anzianità contributiva, la prima possibilità di “uscita” secondo quanto previsto dalla L. 214/2011 (Riforma Fornero) è data dal raggiungimento del requisito per la pensione anticipata.

Di seguito le indico i requisiti previsti per la pensione anticipata per le donne, per il prossimo triennio: dal 2016 al 2018 41 anni e 10 mesi;

Per effetto dei suddetti requisiti maura il diritto alla pensione anticipata nel 2018, con decorrenza 1/9 nonostante raggiunga il requisito prescritto al 31/12.

Trattasi di pensionamento a domanda.

I periodi assicurativi per attività lavorativa presso privati con versamento  dei contributi all’Inps, compresi i periodi di disoccupazione, vanno invece ricongiunti a domanda ai sensi dell’art. 2 della legge 7 febbraio 1979, n. 29.

La “ricongiunzione” in sostanza, permette di riunire tutti i periodi contributivi obbligatori, volontari e figurativi in un unico trattamento di pensione.

Pertanto sono utili ai fini del diritto e della misura della pensione.

Tali servizi sono riconosciuti  con onere economico a carico dell’ interessato.

 

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads